Outsourcing “rurale”

Aziende con sede in grandi città, dove il costo del lavoro e della vita è elevato, che esternalizzano attività di sviluppo verso altre strutture, ubicate in aree dove il lavoro costa meno e ci sono meno rischi di turnover.

Succede negli Usa, in India, in Cina, in Israele. Può essere più efficace dell’outsourcing all’estero, come descrive un articolo su IEEE Computer (dicembre 2011) di Mary Lacity, Erran Carmel, Joseph Rottman:

“The two biggest drivers are low costs and high retention rates. Rural outsourcers can offer clients lower prices than ITO and BPO providers based in big cities. On the East or West Coast, for example, an IT analyst/programmer can cost $80 to $100 per hour, while rural outsourcing rates are $45 to $65 per hour. Retention rates among rural outsourcers are also high—more than 96 percent for the providers we studied—because there are few, if any, competitors to poach workers in rural communities”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.