Organizzazione e qualità del software

La complessità dell’organizzazione coinvolta nello sviluppo software potrebbe essere il fattore più importante per prevedere la qualità del software stesso.

Uno studio empirico condotto da due ricercatori Microsoft e da Victor Basili (Università del Maryland) definisce otto misure relative alla struttura organizzativa, e le applica su dati provenienti dal progetto di Windows Vista.

Secondo lo studio, le misure sulla struttura organizzativa costituiscono un indicatore affidabile per prevedere la qualità del software. Più affidabile di altri indicatori che vengono usati comunemente, come il numero di difetti pre-release, il numero di dipendenze, la complessità ciclomatica, il numero di modifiche in corso d’opera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.